Silvio Crisari presenta Las Vegas e i vincitori della promo Wsop di BetItaly.it

Poker
// maggio 24, 2014

Las Vegas significa “prati”. Se però immaginate una distesa di verde ne rimarrete delusi. Qui’ l’unico colore verde che troverete sarà quello dei dollari, di prati neanche l’ ombra.

Las Vegas infatti è situata nel mezzo del deserto del Mojave, qui le tribù indiane portavano gli animali ad abbeverarsi.
Oggi Las Vegas è la città più scintillante del mondo, illuminata grazie alla potenza di una diga immensa chiamata “Hoover Dam”. La capitale degli eccessi, se esistesse il diavolo avrebbe sicuramente una suite imperiale al Caesars Palace (uno dei 12 alberghi più grandi del mondo).
A Las Vegas ci sono 14 dei 15 hotel più grandi di tutti gli Stati Uniti, il numero delle Slot Machine è pari a quello degli abitanti, qui potete fare davvero tutto, farvi sposare da Elvis Presley, lanciarvi con l’ elastico dalla guglia dello Stratosphere, vivere “una notte da leoni“, vincere un jackpot da milioni di dollari con un penny e grazie a Betitaly vincere un viaggio che ti può cambiare la vita.


Un viaggio organizzato dalla concessionaria “Made in Italy” che oltre a regalare un sogno “vacanziero”, consentirà ai vincitori di partecipare ai Mondiali di Texas Holdem che si terranno tra poco proprio al casino Rio di Las Vegas. Un opportunità che può valere fino a dieci milioni di dollari (il primo posto del main event) e che potrebbe quindi cambiare la vita a questi fortunatissimi.
Andiamo alla scoperta dei tre vincitori del torneo svolto pochi giorni fa proprio su Betitaly:

Andrea Panarese


Andrea, sei il vincitore del torneo dell’ anno! Hai vinto oltre al volo,l’albergo ed un supporto economico addirittura l’iscrizione al Main event, torneo prestigioso con un buyin importante di 10.000 dollari. Sei mai stato a Las Vegas? 

Si, e’ la prima volta per me, incredibile perché proprio due mesi fa circa ho prenotato una vacanza con un amico durante il periodo del November Nine di quest’anno, non avevo per questioni di roll intenzione di giocare nessun evento Wsop ed ho scelto il periodo del November Nine per poter assistere al finale dell’evento piu’ importante del Mondo.

Come la immagini?

Da quello che ho potuto vedere su youtube e dai vari portali che fanno informazione credo non ci sia posto migliore per passare una vacanza: pool party, tornei 24h/24, posti caratteristi come il Deserto Naturale, attrazioni come la mini Newyork, le famose fontane del Bellagio , la piccola Venezia del Venetian, lo Stratosphere e cosi via.

Hai vinto la partecipazione al Mondiale, il torneo dell’ anno, DIECI milioni di dollari al vincitore, quanto pensi ti possa cambiare la vita questa opportunità?

Sicuramente e’ un opportunità da cogliere al volo, partecipare al Main Event delle Wsop e’ il sogno di ogni giocatore professionista e di quasi tutti i giocatori di NLH, l’iscrizione da 10000$ rende ai piu’ molto dispendioso l’investimento e quello che era un sogno resta spesso un sogno, come sarebbe stato per me se non avessi vinto il ticket messo in palio da Betitaly. A chi non cambierebbe la vita con la vincita di 10Milioni di dollari? Io qualche idea su cosa farci con 10Milioni ce l’avrei.

Di te sappiamo che sei un grinder on line, come pensi di approcciare questo importante torneo?

Si grindo da 2 anni e mezzo, sono stato seguito prima da Jacopo delle Foglie, poi da Rocco Palumbo e Filippo Voconi ed infine da Emiliano Conti, Paolo Ciuffi e Alessandro Fasolis che sono stati decisivi nel mio percorso. Colgo l’occasione ovviamente per ringraziare pubblicamente tutti.

Vuoi fare un ringraziamento a Betitaly? Lo sai che portiamo fortuna?

Be’ se non fosse per voi il 7 luglio non sarei seduto al Main Event WSOP, quindi i ringraziamenti vanno a Biagio Morciano che ha reso possibile tutto ciò e a Betitaly.  Spero di fare bene al Main per confermare se qualcuno ancora non l’avesse capito che Betitaly porta fortuna

Bruno Stefanelli


Bruno, sei un professionista affermato dal 1998, nel 2009 a Las Vegas il tuo unico cash proprio in un 1.500$ come quello che hai appena vinto su Betitaly. Ci credi alle coincidenze?

Salve, più o meno si anche un po prima del 1998 ,anche se non proprio nella modalità tornei. Sono più per il cash game. non credo alle coincidenze ma non metto da parte l’ipotesi che potrebbe essere una coincidenza che ……….(dico niente)

Sei un maestro su tutte le varianti del Poker mondiale, approfitterai di questa Las Vegas per giocare qualche altro torneo particolare?

Se ci sono varianti dal buyn di 1000 o 1500 credo di farne qualcuno.

Grandi complimenti per il sesto posto all’ EPT di Sanremo di poco fa, e’ un buono auspicio per Las Vegas, ti senti in particolare forma questo periodo?

Grazie per l’auspicio , la mia forma non è malvagia ,diciamo che si è rivelata benigna in questo periodo della mia esperienza con il poker, sia dal vivo che anche online. Spero che mi supporti anche a Las Vegas.

Roberto Elia


Roberto, hai “sposato” il progetto Betitaly ed il tuo gioco è stato ripagato proprio in uno dei tornei piu’ importanti, sei soddisfatto?

Si è vero,ormai è dal 2009 che sono Partner di Betitaly e la mia scelta fin dall’inizio è stata sicuramente giusta e presa per vari motivi che sono alla base di un rapporto di collaborazione serio e professionale con tutto lo staff e il direttivo che oggi rappresenta un realtà leader nel settore.

Che ne pensi dell’iniziativa di Betitaly per portare giocatori nella mecca del poker?

Il progetto Las Vegas è una delle tante iniziative che Betitaly propone cosi come i Satelliti per il PPT e proprio grazie a queste opportunità che molti giovani possono avvicinarsi a questo meraviglioso sport.

Ti abbiamo già visto nei corridoi di Las Vegas gli anni passati, è una città che ti affascina?

Ritornare a Vegas per queste WSOP 2014 è per me un grande piacere,è veramente una citta affascinante e piena di sogni che qualche volta si tramutano in realtà,penso che sia la meta di ogni giocatore e spero di rappresentare al meglio Betitaly in questo evento 51 portando a casa un buon risultato.

Sappiamo che andrai a Las Vegas con la tua metà, è una giocatrice anche lei? In più diventerai presto nonno, magari sarà un’occasione per festeggiare il lieto evento con un bel risultato..

Ho il piacere di partire con mia moglie Antonella,anche lei è una player,ma anche il mio personal Coach,poi oramai sono piu di 30 anni che mi sopporta,specialmente ora che stiamo per diventare nonni, auguri Toti e Sara,questo sarà il regalo più bello.

Commenti

Categories
Poker