Non si può morire a 16 anni su un campo di calcio

Football
// aprile 3, 2015
Una tragedia, non ci sono altri termini per descrivere questo dramma. Valerio Stella, classe ’99 è morto durante una partita amichevole.
Al campo “Cetorelli” di Fiumicino si stava svolgendo una partita amichevole tra i ragazzi dello Sporting Città di Fiumicino e i pari età della Lazio.
Durante la gara il giovane calciatore si è accasciato in campo. Immediati i soccorsi che lo hanno trasportato all’ospedale Grassi di Ostia dove la TAC ha evidenziato un aneurisma aortico. Il giovane è stato soccorso dai medici del San Camillo ma per lui, purtroppo, non c’è stato nulla da fare.
Ennesima tragedia si scrive ovunque, però a me qualche pensiero sovviene. 15 anni da allenatore, quest’anno ho firmato il primo contratto da professionista e per la prima volta mi sono ritrovato a sostenere una vera visita medica agonistica, durata due ore e mezza al Gemelli.
Al termine della visita “conquisto” l’agognata abilitazione, ma con molto stupore un collega che lavorava nel mio stesso gruppo e’ stato fermato dai medici.
Anche lui come me allenava da anni, inutile dire che mai aveva riscontrato questo problema, la sentenza è semplice e chiara, serve un piccolo intervento, avresti potuto rimanerci in campo lo sai?
Parole che suonano come macigni, in bocca al lupo mister, proprio domani ti attende questo piccolo ma delicato intervento, ti aspettiamo in campo presto, quel campo dove aiutiamo a crescere tanti giovani calciatori, capaci di emozionarti come niente al mondo.
Un calcio malato, dove si spendono milioni di euro per calciatori viziati ma non si spendono soldi per la prevenzione dei calciatori, specialmente per i più importanti, i giovani.
Si spendono soldi per ristrutturare e abbellire campi, ma non per portare i defribillatori all’interno degli impianti sportivi e formare personale qualificato.
Poi accadono le tragedie, piangiamo e dopo pochi giorni si va tutti alla stadio dimenticando quello che è accaduto pochi giorni prima se non ricordandolo con un misero minuto di raccoglimento.
Silvio Crisari

Commenti

Categories
Football, Futsal