Il Futsal è un gioco bugiardo

Calcio
// aprile 29, 2019

Il Futsal è un gioco bugiardo

Si gioca in uno spazio stretto, con pochissimi tempi a disposizione, dove bisogna sempre effettuare la scelta migliore, con la palla e senza, dove tutti e 5 i giocatori sono sempre attivi ed in gioco, alla continua ricerca di quei minimi spazi che ti possono regalare la giocata vincente.

Il Futsal è una “combine” magica di situazioni, non è determinante la velocità massima atletica, risulta determinante la velocità massima cognitiva. 

Vince che ragiona di più, la squadra che ha quei giocatori che riescono ad anticipare spazio e tempo, utilizzando la tecnica al servizio dell’organizzazione di gioco.

Il futsal è un gioco bugiardo, fatto di molti livelli di pensiero, più eleverete il ragionamento dei vostri atleti e maggiori saranno le possibilità di vincere i duelli. 

Tutto è nascosto, moduli (3-1 con falso pivot, 4-0, etc), tecnica individuale (contromovimenti, tiri improvvisi di punta etc.), palle inattive (varianti alzando un braccio, toccando la testa, pronunciando un colore etc.)

Più si eleva la conoscenza dei nostri giocatori, maggiore saranno le “bugie” che conosceranno ed aumenterà senza dubbio il livello di pensiero della nostra squadra, che sarà cosi pronta a contrastare mille problematiche creandone una in piú ai nostri avversari.

Ma il livello di pensiero si allena? Beh, vedendo i “fuoriclasse” degli altri sport si direbbe di no, l’intelligenza calcistica di Iniesta e Totti, l’incredibile imprevedibilità di Magic Johnson e Michal Jordan, e cosi via, farebbe pensare che una ”costruzione cognitiva” dell’atleta sia impossibile, geni ci si nasce.

Ed invece no, ci sono molti studi che dimostrano che l’intelligenza cognitiva, anche dopo l’età dello sviluppo, si può migliorare, per cui vale senz’altro la pena di lavorarci su.

Ora resta l’ultimo tassello, il come allenarla. Beh, questo argomento merita senz’altro un articolo adeguato

Silvio Crisari

Commenti

Categories
Calcio, Football, Futsal