Partner

Ultimi video inseriti

Error type: "Forbidden". Error message: "The referrer https://www.googleapis.com/youtube/v3/search?part=snippet&channelId=&maxResults=3&order=date&type=video&key=AIzaSyDnZubmo7thF-bza0EMHgROE1ZIIdNpcGA does not match the referrer restrictions configured on your API key. Please use the API Console to update your key restrictions." Domain: "usageLimits". Reason: "ipRefererBlocked".

Did you added your own Google API key? Look at the help.

Check in YouTube if the id silviocrisari belongs to a username. Check the FAQ of the plugin or send error messages to support.
Upgrade in suite a Las Vegas con soli 20 dollari? Leggi qui come fare:

Oramai su Las Vegas si legge di tutto, ma alcune notizie (o leggende in alcuni casi), vanno verificate, per il bene della comunità che potrà “approfittare” di situazioni favorevoli, perlomeno finché le cose non cambieranno.Quello che vi sto raccontando é storia vera, cominciata lo scorso anno, quando dovevo fare un check-in al Mirage.
Ero a cena con un carissimo amico, (nonché top poker player), di cui per privacy non faccio il nome (un ragazzo siciliano di circa 26 anni che ha vinto un paio di porsche su Poker Stars), e proprio lui una volta aperto il discorso “check-in” mi racconta quello che Vi sto tramandando, in modo molto semplice e naturale:
Luca (un nome di fantasia dato al ragazzo): visto che domani vai al Mirage, perché non fai il panino da 20 dollari e ti prendi un bell’upgrade al Mirage? 
Silvio: cioè?! Dimmi come, mi piace l’idea…
Luca: semplice, domani al check-in in mezzo al documento ed alla carta di credito ci metti una bella banconota da 20 dollari e gli dici: any upgrade? Funziona in molti casi…
Oh my God! Da quel giorno in poi ogni check in provavo questa manovra e questo è il resoconto (ovviamente potete immaginare che molte situazioni possano cambiare velocemente ed in base a molti fattori, oltre al “panino” che resta l’apripista necessario
Mirage: nonostante fossi arrivato con due ore di anticipo, ricevo subito la stanza con upgrade annesso…missione compiuta
Bellagio: mi ha restituito i soldi (magari ne voleva di più 🙂 visto il livello dell’hotel)…missione fallita
Wynn: mi ha offerto una notte in più comp (omaggio) e dato una master pazzesca con vista sul golf…missione compiuta 
Luxor: ha preso il “panino” e mi ha dato la stanza dovuta senza upgrade considerandola mancia…. in pratica 1 a 0 per lei…missione fallita
Tuscany: mi ha fatto upgrade in una stanza vista pool (devo dire la stanza molto bella) e riempito il frigorifero ogni giorno di acqua e snack gratis (però Hotel bocciato in pieno)…missione compiuta ma uno dei peggio hotel di Vegas
Caesars Palace: avevo la stanza al Forum e mi ha fatto upgrade all’ Augustus (la torre più moderna)…missione compiuta
Hooters: niente upgrade ma mi ha regalato un coupon da 100$ da spendere al ristorante di loro proprietà, hotel obsoleto ma la pool aperta h24 e’ formidabile…missione compiuta
Ora tocca a Voi, quale sarà il top upgrade che riuscirete ad ottenere?
Un saluto da Las Vegas

Campioni d’ Italia – Torneo delle regioni 2017

Il 26 marzo 2016, nella finale di Courmayeur, il Veneto batteva 3-2 il Lazio di Crisari mettendo fine ai sogni di gloria degli Allievi. Il 1 maggio 2017, nella ripetizione della finale, il team di Crisari vendicava il ko mettendo le mani sullo scudetto. Un’attesa lunga più di un anno, che ha riportato la nostra selezione sul tetto d’Italia. Un successo ottenuto da un gruppo di ragazzi che hanno dimostrato di essere già pronti per ben altri palcoscenici. Una vittoria, soprattutto, del ct Silvio Crisari che si è preso la sua rivincita sulla sfor- tuna e su chi, dopo il ko dello scorso anno, aveva dato giudizi affrettati. Gli Allievi campioni d’Italia hanno mostrato un futsal raramente vi- sto in queste categorie: schemi, palle inattive, coesione e voglia di arrivare fino in fondo. Armi che hanno portato il Lazio in vetta.

Non sanno strisciare

Non sanno strisciare!

di Ciro Ruotolo, Dicembre 2016

Sono in stazione. Altra partenza, solito viaggio sulla tratta Napoli-Roma.

Un grosso pezzo di cuore devo lasciarlo nell’affascinante città campana, un altro vado a riprendermelo nella capitale d’Italia. Un terzo, un terzo enorme pezzo, è ben oltre la Linea Gotica.

REFERENDUM: Si o NO? Pochi giorni per decidere….

Tra pochi giorni ci sará questo famoso referendum, come cittadino italiano ovviamente vorrei dare il mio contributo sostenendo quello che credo sia più giusto, qual’e’ stata la mia difficoltà? Beh, ovviamente capire esattamente le strade che porterebbero le due vittorie.

Allora mi sono detto: ok, proviamo ad usare il web per il modo in cui e’ riuscito a cambiare il modo. Da qui una ricerca dettagliata, innanzitutto sul referendum stesso, dopodiché sui vari scenari che si aprirebbero (e con quali certezze), qualora vincessero il si ed il no, ed infine una selezione di personaggi a me “simpatici” ed “antipatici” che comunque mi danno un ulteriore aiuto nel compiere la scelta piú giusta

Complimenti Argentina!

argentina

Argentina campione del Mondo! Anche questa volta il lieto fine nella favola è arrivato! Una squadra partita a fari spenti, guidata magistralmente da un Mister con la “M” maiuscola. Entrato in federazione argentina in punta di piedi è riuscito a “guidare” il progetto dove lui voleva, creare una Nazionale di ragazzi “affamati”, tutta rigorosamente “Made in Argentina”.

Lo sapevate? Le persone troppo intelligenti sono single!

A chi è single da tanto tempo e non ha trovato l’anima gemella sorge spontanea una domanda:cos’è che non va? Che cosa si ha di sbagliato che ci impedisce di trovare la persona giusta?

Una risposta c’è ed è un fattore che sicuramente non avete valutato: l’intelligenza. Proprio così, le persone più brillanti faticano a trovare il compagno di vita.

L’università di Nottingham non ha dubbi: “Il poker è uno skill game, basta giocare almeno 1.471 mani!”

Il professor Dennie Van Dolder dell’Università di Nottingham (foto sopra) ha recentemente pubblicato un articolo intitolato “Is Poker a game of chance or skill?” che intende sottolineare il preminente skill factor insito nel Texas Hold’em.

Un’analisi effettuata su 456 milioni di manigiocate online nel corso di un anno dimostra innanzitutto come ci siano alcuni player più vincenti di altri.

Il “peso” di un allenatore

Quanto conta davvero l’allenatore in una squadra di calcio? Esiste una funzione matematica che, mettendo in relazione la competenza dello stesso con la qualità dell’organico a disposizione (e per organico si intende rosa dei calciatori, staff tecnico, supporto attivo della società stessa), fornisce dei risultati molto interessanti: l’allenatore di calcio negli alti livelli incide circa il 10% in relazione all’organico a disposizione.